Giorgio Megna

DIVULGATORE SCIENTIFICO,

ARCHEOLOGO, DOCUMENTARISTA

NEWS ED EVENTI

ABOUT ME

Divulgatore e Archeologo

Mi presento, sono Giorgio Megna Divulgatore ScientificoArcheologo, Documentarista. La storia della mia passione ha inizio fin da quando, da bambino, mi chiedevano cosa volevo fare da grande. La mia risposta era sempre la stessa: “voglio diventare come Piero Angela”. Infatti la Storia e i suoi personaggi mi hanno sempre appassionato. Inoltre l’essere nato e cresciuto in Sicilia, la terra dei Greci e di Archimede, mi ha spinto ancora di più in questa direzione. Spesso da bambino passavo le domeniche con i miei nonni, passeggiando al parco archeologico di Siracusa, e ascoltavo i loro racconti. Nella mia mente davo forma alla storia degli antichi personaggi di quelle storie, ai miti e alle leggende. Proprio per seguire questa passione nel 2008 mi sono trasferito a Torino, dove ho studiato Scienze dei Beni Culturali, con indirizzo Archeologico.

Insieme alla mia passione per la Storia, ho sempre avuto un forte interesse per la Comunicazione e i suoi mezzi. Proprio per questo motivo, da adolescente ho iniziato a lavorare presso le radio locali, prima come Speaker, poi come Direttore Artistico, attività che svolgo ancora oggi. Sempre a quell’epoca mi sono avvicinato alla scrittura di sceneggiature per cortometraggi, per i quali ho svolto sia il ruolo di regista, sia di direttore della fotografia.

La divulgazione scientifica

L’unione delle mie passioni per la storia e la comunicazione trova luogo nella mia tesi di laurea, intitolata Documentare l’archeologia: metodi a confronto. L’analisi svolta compara l’utilizzo della divulgazione scientifica dei mass media italiani con quelli esteri. Il fine ultimo è quello di porre quesiti importanti per sensibilizzare alla necessità di una migliore, attenta e appassionata divulgazione delle bellezze della nostra terra.

Successivamente il contenuto della tesi viene pubblicato con il titolo Il potere delle immagini e la divulgazione storico-archeologica attraverso i mass-media del XXI secolo, all’interno del volume Le archeologie di Marilli (Edizioni dell’Orso, 2018), prodotto e coordinato dal Prof. Paolo De Vingo, docente di Archeologia Medioevale presso l’Università di Torino. Questo testo è un omaggio alla memoria della stimata docente Maria Maddalena Negro Ponzi Mancini, per gli amici Marilli, scomparsa qualche anno prima.

Le archeologie di Marilli
(Edizioni dell’Orso, 2018)

I documentari

Finalmente, dopo aver concluso il mio percorso universitario, si concretizza uno dei miei sogni: scrivere e condurre il mio primo documentario, Progetto Montessoro, una valle da scoprire. Il documentario è stato prodotto nel 2013 dall’Università degli Studi di Torino con lo scopo didattico di far rivivere, tramite la ricostruzione digitale, il quotidiano di una fattoria di epoca romana, rinvenuta nel sito archeologico di Montessoro (GE). Con grande soddisfazione, questo primo lavoro, svolto insieme agli studenti della facoltà di Scienze dei Beni Culturali, ha ricevuto una menzione speciale dalla rivista specializzata Archeologia Viva.

Nell’estate 2018 invece viene girato Antiquarium, Memorie dal passato. Questo progetto nasce per raccontare la storia dietro alla mostra temporanea del Museo Antiquarium, allestita dal Comune di Gravellona e dall’Associazione Culturale Felice Pattaroni. Attraverso le storie personali di chi l’ha vissuta, il video racconta la scoperta della necropoli di Gravellona. Questo ultimo lavoro è stato selezionato con grande orgoglio per la partecipazione al Firenze Archeofilm 2019, al XXX Festival del Cinema Archeologico di Rovereto e alla IX Rassegna del Documentario e della Comunicazione Archeologica di Licodia Eubea.

TEASER TRAILERS

In questa sezione troverai i Teaser Trailer dei miei lavori. Piccoli assaggi di documentari, ottimi da visualizzare su piccoli dispositivi per avere un’anteprima di ogni lavoro. Per vedere il documentario completo, basta cliccare sulla freccia bianca nel riquadro del video. Potrai così immergerti nel mondo di Progetto Montessoro, una valle da scoprire e in quello di Antiquarium, memorie dal passato.

Mobile Friendly

Max:
5 minuti

Progetto Montessoro, una valle da scoprire

2013 - Montessoro (GE)

Guarda il video completo di Progetto Montessoro

In Progetto Montessoro lo spettatore intraprende un viaggio che lo porta a conoscere e rivivere la storia di un sito archeologico presso Montessoro (GE). Proprio qui si possono osservare i resti e la ricostruzione di una fattoria romana di età tardo antica, edificata, si ipotizza, da un ricco dignitario romano. Come approfondimento, il documentario racconta la storia della vita quotidiana dell’epoca della fattoria. Si osservano la produzione di beni e materiali in loco e il loro trasporto sulla Via Postumia, per poter effettuare scambi commerciali. Durante la selezione per il Festival Internazionale del Cinema Archeologico di Rovereto il documentario ha ricevuto una menzione speciale dalla rivista specializzata Archeologia Viva.

Antiquarium, memorie dal passato

2018 - Gravellona Toce (VB)

Guarda il video completo di Antiquarium

Antiquarium, memorie dal passato nasce per raccontare la storia dietro alla mostra temporanea del Museo omonimo, allestita dal Comune di Gravellona e dall’Associazione Culturale Felice Pattaroni. Il documentario racconta la scoperta della necropoli di Gravellona attraverso le emozionanti storie personali di chi l’ha vissutaIl sito oggetto del video è stato scoperto dall’Archeologo Felice Pattaroni negli anni ’50 del XX secolo. Per questo motivo la narrazione attraverso le memorie dei protagonisti è molto personale, intima e vivida. La necropoli è costituita da circa 120 tombe che attraversano un millennio di storia, dal V secolo a.C. al V secolo d.C.. Con grande soddisfazione, Antiquarium è stato selezionato per la partecipazione al Firenze Archeofilm 2019, al XXX Festival del Cinema Archeologico di Rovereto e alla IX Rassegna del Documentario e della Comunicazione Archeologica di Licodia Eubea.

CONTATTI

Attenzione:

Cliccando su INVIA presti il consenso al trattamento dei dati inseriti nel form. Questi dati saranno utilizzati unicamente per rispondere al tuo messaggio. Non saranno ceduti a terze parti, nè verranno utilizzati per marketing o altre azioni. Potrai richiedere il cancellamento dei dati in ogni momento. Per maggiori informazioni leggi la mia Privacy Policy.

Attenzione:

Cliccando su INVIA presti il consenso al trattamento dei dati inseriti nel form. Questi dati saranno utilizzati unicamente per rispondere al tuo messaggio. Non saranno ceduti a terze parti, nè verranno utilizzati per marketing o altre azioni. Potrai richiedere il cancellamento dei dati in ogni momento. Per maggiori informazioni leggi la mia Privacy Policy.